Fashion and Tourism in Campania in the Middle of the Twentieth Century: a Story with Many Protagonists

Ornella Cirillo

Abstract


In the last decades a large number of Italian tourist destinations have become increasingly popular thanks to the growth of purchase as a consolidated habit of collective tourism, and to the identification of many sites as upscale shopping centers. For such resorts, this trend has turned into a tool for promotion comparable to art, landscape and food. This phenomenon developed in particular in Capri, Ischia and Positano, where between the Fifties and Sixties, thanks to the initiative of local artisans or shrewd foreigner visitors, tailor’s shops, boutiques and workshops were created in response to the customers’ requests for clothes and accessories tuned to the native ‘style’. The authenticity of this process was originally guaranteed by the strong consolidated artisan tradition of the sites and found a favorable conjuncture in the fact that in the middle of the century fashion was combined with tourism and cinema to help Italy out of the post-war crisis. Thanks to its folklore and natural landscape heritage connected to the beauty of its coast, Naples acted as a main trigger for this project: it boasted suitable productive, cultural and economic conditions to aspire to become the "capital of fashion in southern Italy" and Capri, Ischia and Positano were the ideal stages through which the new facet of Italian creativity could be conveyed.


Keywords


Tourism; Capri; Positano; Naples; Fifties

Full Text:

PDF (English)

References


Alamaro, E. & Donato, F. (1992). Irene Kowaliska. Un’artista una donna un mito. Napoli: Tullio Pironti.

Annicinquanta. La nascita della creatività italiana (2005). Firenze: ArtificioSkira.

Ascanio (1954). Emilio. Arbiter. Rivista di eleganza e di vita moderna, 177-178, 41.

Atmosfera ‘giovani firme’ a Napoli (1955). Bellezza mensile dell'alta moda e della vita italiana, 8, 66-69.

Belfiore, P. Gravagnuolo, B. (1994). Napoli. Architettura e urbanistica del Novecento. Roma-Bari: Laterza.

Berrino, A. (Ed.) (2001). Per una storia del turismo nel Mezzogiorno d'Italia XIX-XX secolo. Secondo seminario. Napoli: Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano.

Berrino, A. (2004). Storia del turismo in Italia. Bologna: Il Mulino.

Berti, P. (1972). Il più grande mercato del mare. In MareModa Capri 1972, catalogo della manifestazione, f.s.n.

Bianchino, G. Butazzi, G. Mottola Molfino, A. Quintavalle, A.C. (Ed.) (1985). La moda italiana. Le origini dell’Alta Moda e la maglieria. Milano: Electa.

Brin, I. (1954). Maggio a Positano. Bellezza mensile dell'alta moda e della vita italiana, 5, 54-63.

Brin, I. (1958). Italian Fashion. The Art and Business of Elegance. In Perspective of Italy. An Atlantic Monthly Supplement, 202, 64-65. New York: Intercultural Publications.

Capalbo, C. (2012). Storia della moda a Roma. Roma: Donzelli.

Centro Mediterraneo della Moda e dell’Artigianato (1955). Congresso Internazionale della moda, del tessile e dell’abbigliamento, sotto l’alto patronato del Ministero dell’Industria e del Commercio (2-4 settembre 1954). Napoli: Pironti.

Cerio, E. (1930). La tessitura a mano. Capri: Le pagine dell’Isola.

Cirafici, A. Cirillo, O. (2016). Sguardi su Capri. Moda e rappresentazioni di un’icona dell’immaginario contemporaneo. In A. Berrino, A. Buccaro (Ed.), ‘Delli Aspetti de Paesi’. Vecchi e nuovi Media per l’Immagine del Paesaggio (pp. 1243-1253). Napoli: CIRICE.

Cirillo, O. (2017). Il caleidoscopio narrativo della moda italiana degli anni ’50. Un itinerario ideale tra borghi e città del Belpaese. In G. Belli, F. Capano, M. I. Pascariello (Ed.), La città, il viaggio, il turismo. Percezione, produzione e trasformazione (pp. 2095-2101). Napoli: CIRICE.

Cirillo, O. (2017). La moda a Napoli, un bene im/materiale da ri-conoscere. In A. Aveta, B.G. Marino, R. Amore (Ed.), La Baia di Napoli. Strategie integrate per la conservazione e la fruizione del paesaggio culturale (pp. 452-457). Napoli: ArtstudioPaparo.

Cirillo, O. (2017). Mario Valentino. Una storia tra moda, design e arte. Milano: Skira.

Cirillo, O. Liberti, R. (2017). Naples in the Geography of Italian fashion: Stories, Leaders, Projects. In G. Motta, A. Biagini (Ed.), Fashion Through History. Costumes, Symbols, Communication (pp. 195-208). New Castle upon Tyne: Cambridge Scholars Publishing.

Ciuni, R. (2001). La piazzetta di Capri. Storia, protagonisti, stravaganze. Capri: La Conchiglia.

Cuccu, A. (1991). La Grande Madre. In Irene Kowaliska (1991) (pp. 7-10). Nuoro: Ilisso.

D’Aquino, M. (1953). Il primo convegno della moda e dell’artigianato. Il Mattino, 20 luglio, 7.

De Fusco, R. (2009). Arti e altro a Napoli dal dopoguerra al 2000. Napoli: Paparo.

Dinella, M. (1961). Napoli e la moda. Rassegna 4a Fiera della Casa Edilizia Arredamento Abbigliamento. Napoli: Mostra d’Oltremare.

Dunn (1947). Discorso ai napoletani. L’Illustrazione del Sud, 3, 4-6.

Durazzo, L. (2012). Le politiche della Cassa per il Mezzogiorno a favore del turismo tra gli anni ’50 e ’70: I comprensori turistici in provicnia di Salerno (pp. 114-128). In A. Berrino (Ed.) Storia del Turismo. Annale 9. Milano: FrancoAngeli.

Esposito, R. (2015). Caprimoda. Protagonisti, imprese, eventi. Capri: La Conchiglia.

Foschini, M. (1955). La patente di “creatori”. In Centro Mediterraneo della Moda e dell’Artigianato (1955) (pp. 65-66). Napoli: Pironti.

Foschini, V. (1954). Vita di Capri. Arbiter. Rivista di eleganza e di vita moderna, 172, 51-55.

Foschini, V. (1954/2). La Zagara di Napoli. Arbiter. Rivista di eleganza e di vita moderna, 174, 47-49.

Giordani Aragno, B. (Ed.) (2007). L’Alta Moda italiana di Fausto Sarli. Roma: Artemide.

Gnoli, S. (2011). Moda. Dalla nascita della haute couture a oggi. Roma: Carocci.

Gnoli, S. (2017). Eleganza fascista. La moda dagli anni Venti alla fine della guerra. Roma: Carocci.

Irene Kowaliska: ceramiche, bozzetti per stoffa 1935-1965. (1991). Nuoro: Ilisso.

Leone De Andreis, M. (2002). Capri 1939. Roma: In-edit-a.

Leone De Andreis, M. (2014). Capri 1950. Vita dolce vita. Personaggi, scandali e imprese sull’isola negli anni Cinquanta. Capri: La Conchiglia.

Liberti, R. (2005). Il laboratorio creativo. In Liberti R., Perrella E., Ranzo P. (Ed.), Il Mediterraneo di stoffa (pp. 69-79). Napoli: Edizioni Fondazione Mondragone.

Linati, C. (1949). Vacanze in Italia. Bellezza mensile dell'alta moda e della vita italiana, 5, 30-41.

Mannucci, E. (1996). Il marchese rampante. Emilio Pucci: avventure, illusioni, successi di un inventore della moda italiana. Milano: Baldini&Castoldi.

Morini, E. (2010). Storia della moda. XVIII-XXI secolo. Milano: Skira.

Napoli all’avanguardia della moda femminile (1954). Corriere di Napoli, 7-8 settembre, 5.

Pallavicini, F. (1949). Napoli eterna primavera. Bellezza mensile dell'alta moda e della vita italiana, 2, 30-41.

Paris, I. (2006). Oggetti cuciti. L’abbigliamento pronto in Italia dal primo dopoguerra agli anni Settanta. Milano: FrancoAngeli.

Picone, E. (1955). La moda italiana in America. In Centro Mediterraneo della Moda e dell’Artigianato (1955). (pp. 69-71). Napoli: Pironti.

Pittari, C. (1986). Positano è. Storia, tradizioni e immagini. Napoli: Nuove edizioni.

Ponti, G. (1939). Artigianato alla IX Mostra Nazionale. Le stoffe di Irene Kowaliska. Domus, 139, 49.

Ponti, L. (1950). La Kowaliska. Domus, 245, 58.

Rispoli, G. (1989). Positano luoghi e persone “ieri e oggi”. Verona: Cortella.

Robiola, E. (1953). Calendario di luglio. Bellezza mensile dell'alta moda e della vita italiana, 7, 12-18.

Robiola, E. (1954). Con la regia di Piedigrotta e Mergellina. Bellezza mensile dell'alta moda e della vita italiana, 11, 46-51.

Robiola, E. (1954/2). Con la regia di Venezia. Bellezza mensile dell'alta moda e della vita italiana, 11, 22-35.

Robiola, E. (1954/3). Una pedana per la moda a Napoli. Bellezza mensile dell'alta moda e della vita italiana, 10, 72-75.

Robiola, E. (1956). La città canora. Bellezza mensile dell'alta moda e della vita italiana, 11, 36-51.

Rogers, M. R. (1950). Italy at work her Renaissance in design today. Roma: Compagnia nazionale artigiana.

Spinelli, A. (2010). La moda mare: a Capri e Positano un crescendo di successi tra jet-set e nuove tendenze. In M. A. Taglialatela (2010) (pp. 36-40). Napoli: Edizioni Arte’m.

Steinbeck, J. (1953). Positano. Harper’s Bazaar, may, 158 e 185-194.

Taglialatela, M. A. (Ed.) (2010). La creatività sartoriale campana. Abbigliamento maschile e moda balneare. Napoli: Arte’m.

Taglialatela, M.A. (2010/2). Moda e personaggi famosi degli anni ’50-’70 nell’incantevole scenario dell’isola d’Ischia. In M. A. Taglialatela (2010) (pp. 47-51). Napoli: Arte’m.

Taglialatela, M.A. (2010/3). Stile. Eleganza e fantasia nell’abbigliamento maschile della sartoria napoletana del novecento. In M. A. Taglialatela (2010) (pp. 15-24). Napoli: Arte’m.

Talamo, E. (1890). Monografia della città di Positano dalla sua origine sino al presente scritta dal canonico. Napoli: Stabilimento Tipografico De Bonis.

Vaccari, A. (2005). Biografie. In Lo sguardo italiano. Fotografie italiane di moda dal 1951 a oggi (pp. 383-384). Milano: Charta.

Verbena, G. (2005). Anacapri la rinascita dopo il 1945. Napoli: Ciammurre.

Vergani, G. (1992). La Sala Bianca: nascita della moda italiana. Milano: Electa.




DOI: 10.6092/issn.2036-5195/7669

Refbacks

  • There are currently no refbacks.


Copyright (c) 2018 Ornella Cirillo

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 Unported License.