A Path of Research and Development Along Via Francigena’s Cultural Routes on Mount Amiata

Leonardo Porcelloni

Abstract


The contribution intends to show the approach and the methodology of historical geography used in the research and to corroborate the identification, as well as the officialization, of an ancient route in southern Tuscany. At the foot of Mount Amiata, the route was closely interconnected to the Via Francigena and likewise the history of the villages in the area.
The research has involved a thorough study of ancient written sources and historical cartography, a significant part of the research was undertaken in the field using a multidisciplinary approach. Archeology was particularly important, with the fundamental support of GPS survey tools and a consequent digital return and analysis by Geographical Information System (GIS).
The aim is not only to produce scientific material for the rediscovery of a historical-geographic context, but also to offer an important opportunity to make the most of the natural resources and the cultural, historical and artistic discoveries with the itinerary as the central idea. Following the concrete results obtained from the officialization of the itinerary, the research is an important witness to the landscape transformations and to the territorial development that the route, as in the past, continues to encourage.


Keywords


Cultural Routes; Historical Cartography; GIS; Heritage; Amiata

Full Text:

PDF (English)

References


Ambrosoli, F. (Ed.) (1835). Della geografia di Strabone (book 7, Vol. 3). Milano: coi tipi di Paolo Andrea Molina.

Belluso, R. (2012). The geographic landscape as cultural heritage in the post-moderm age. AlmaTourism N.5. Retrived from https://almatourism.unibo.it.

Bergonzi, F. (2011). La via Francigena: il turismo esperienziale. In P. Rizzi, & G. Onorato (Eds.). Il turismo culturale e la via Francigena. La risposta italiana a Disneyland (pp. 63-90). Genova: Brigati.

Berti, E. (2012). Itinerari Culturale del Consiglio d’Europa tra ricerca di identità e progetto di paesaggio. Firenze: Firenze University Press.

Cambi, F. (Ed.) (1996). Carta archeologica della provincia di Siena: Il Monte Amiata (Abbadia San Salvatore) (Vol. 2). Siena: Periccioli.

Cambi, F., & Dallai L. (2000). Archeologia di un monastero: gli scavi a San Salvatore al monte Amiata. Archeologia Medievale (Vol. 22). pp. 193-210.

Capo, L. (Ed.) (2013). Paolo Diacono Storia dei Longobardi. Milano: Arnoldo Mondadori.

Cardini, F. (1985). La "via Francigena" in Toscana: storie di santi, di reliquie, di pellegrini e di cavalieri. In R. Stopani (Ed.). La Via Francigena nel senese. Storia e territorio (pp. 23-31). Siena: Salimbeni.

Chellini, R. (2007). Note sulla viabilità medievale e le sue infrastrutture (ponti e spedali) nel territorio fiorentino. In S. P. Uggeri (Ed.). Archeologia del paesaggio medievale. Studi in memoria di Riccardo Francovich. Firenze: All’Insegna del Giglio.

ICOMOS (International Scientific Committee of Cultural Routes) (2008). The ICOMOS charter on Cultural Routes. Retrived from https://www.icomos.org/fr.

Kurze, W. (1998). La via Francigena nel periodo Longobardo. De Strata Francigena. Studi e ricerche sulle vie di pellegrinaggio del medioevo (Vol. 6/1). pp. 29-37.

Kurze, W. (2004). Codex Diplomaticus Amiatinus, Urkundenbuch der Abtei S. Salvatore am Montamiata. Von den Anfangen bis zum Regierungsanttritt Papst Innozenz'III. (736 - 1198). Tubimngen: Max Niemeyer Verlag.

Lugli, G. (1957). La tecnica edilizia romana con particolare riguardo a Roma e Lazio. Roma: Giovanni Bardi Editore.

Mambrini, S. (1998). I percorsi della via Francigena tra Val d’Orcia e Val di Paglia. De Strata Francigena. Studi e ricerche sulle vie di pellegrinaggio del medioevo (Vol 6/1). pp. 237-245.

Mambrini, S. (2010). La via Francigena e l'Abbazia del S.S.mo Salvatore al Monte Amiata.Abbadia San Salvatore: [s.n.].

Mambrini, S. (2016). Le strade per l'Abbazia del S.S.mo Salvatore e la Via Francigena nell'Alto Medioevo. Abbadia San Salvatore: [s.n.].

Mazora, P. A. (2017). The (lost) life of a historic rural route in the core of Guadarrama Mountains, Madrid (Spain). A geographical perspective, Landscape History. 38:1. pp. 81-94. doi: 10.1080/01433768.2017.1322272.

Moretti, I. (2011). La Via Francigena: un percorso di uomini, di cultura, di memoria. In A. De Martinis, & P. d’Orsi, (Eds.). Le vie della cultura. Il ruolo delle Province europee nella valorizzazione dei percorsi storici di pellegrinaggio (pp. 13-16). Firenze: All’Insegna del Giglio.

Plesner, J. (1979). Una rivoluzione stradale del Duegento. Firenze: F. Papafava.

Polci, S. (2008). La via Francigena: l’organizzazione semplice della complessità…. In V. De Caprio (Ed.). Via Cassia e via Francigena nella Tuscia,.Viterbo: Sette Città.

Porcelloni, L. (2017). Dagli studi storico geografici alla valorizzazione del territorio: la variante sulla Via Francigena ad Abbadia San Salvatore. In G. Onorato, & P. Rizzi (Eds.). Turismo, Cultura e Spiritualità. Pensieri e progetti lungo la Via Francigena (pp. 201-212). Milano: EDUCatt.

Prezzolini, C. [s.d.]. Notitia consacrationis et nomina sanctorum. In Monaci Cistercensi dell'Abbazia di San Salvatore (Eds.). 950° della consacrazione della nuova chiesa dell'Abbazia di San Salvatore al Monte Amiata: 1035 - 1985, [s.l]: [s.n.].

Quilici, L., & Quilici Gigli, S. (2004). Introduzione alla topografia antica. Bologna: Il Mulino.

Ratzel, F. (1914). Geografia dell’Uomo. Torino: Utet.

Repetti, E. (1843). Dizionario geografico fisico storico della Toscana contenente la descrizione di tutti i luoghi del Granducato. (Vol. 5). Firenze: Coi Tipi di Giovanni Mazzoni.

Rizakis, A. D. (Ed.) (1992). Paysages d’Achaie I: le bassin du Epeiros et la plaine occidentale. Paris: Diffusion de Boccard.

Sergi, G. (1981). Potere e territorio lungo la strada di Francia: da Chambery a Torino fra X e XIII secolo. Napoli: Liguori Editore.

Sergi, G. (2000). Evoluzione dei modelli interpretativi sul rapporto strade-società nel Medioevo. In R. Greci (Ed.). Un’area di strada: l’Emilia occidentale nel Medioevo. Ricerche storiche e riflessioni metodologiche. Bologna: CLUEB.

Sestini, A. (1984). Introduction. In R. Stopani (Ed.). La via Francigena in Toscana, storia di una strada medievale (p. 1). Firenze: Salimbeni.

Stopani, R. (1986). Le grandi vie di pellegrinaggio del Medioevo. Le strade per Roma. Firenze: Tipografia Pochini B.

Stopani, R. (2004). La storia che "vive" il territorio. Firenze: Le Lettere.

Stopani, R. (2007). Il pellegrinaggio degli angli a Roma nei secoli VII e VIII e la nascita della via Francigena. In Rivista De Strata Francigena. La Via Francigena e la Bibbia Amiatina (Vol. 15/2). pp. 7-12.

Szabò, T. (1992). Comuni e politica stradale in Toscana e in Italia nel Medioevo. Bologna: CLUEB Editrice.

Thomas-Penette, M. (1997). Les itinéraires culturels. Arles: Actes sud.

Torelli, M. (Ed.) (1992). Atlante dei siti archeologici della Toscana. Roma: L’Erma di Bretshneider.

Uggeri, S. P. (Ed.) (2002). La viabilità medievale in Italia, Contributo alla Carta Archeologica Medievale. Quaderni di Archeologia Medievale (Vol. 6). Firenze: All’insegna del Giglio.

Ughelli, F. (1647). Tomus tertius. Complectens metropolitanas earumque suffraganeas ecclesias, quae in Hetruria nobilissima Italiæ prouincia continentur. Roma: Bernardinum Tanum.

Vecchio, B. (2004). Immagini di strade. In S. Conti (Ed.). Riflessi italiani. L’identità di un paese nella rappresentazione del suo territorio (pp. 104-117). Milano: Touring.




DOI: 10.6092/issn.2036-5195/7067

Refbacks

  • There are currently no refbacks.


Copyright (c) 2017 Leonardo Porcelloni

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 3.0 Unported License.